“Con il capodanno, inizia oggi l’anno del Bufalo in Cina, un segno di forza, coraggio e saggezza, valori simboleggiati da un animale che ci accomuna, a cui anche noi siamo profondamente legati. Per questo faccio gli auguri più sinceri ai rappresentati delle istituzioni e alla comunità cinese in Italia. Siamo fiduciosi che l’anno del Bufalo possa segnare un vero riscatto dopo un 2020 da incubo”. Il presidente del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, Domenico Raimondo, richiama così l’amicizia con la Cina nel segno di un animale fondamentale, nella versione femminile per quanto riguarda la mozzarella Dop.

 

“Il mercato cinese – prosegue Raimondo – è sempre più strategico per la mozzarella di bufala campana, anche se per ora vale solo l’1% del nostro export. Ma l’accordo Ue-Cina ha proprio di recente inserito la mozzarella campana tra le eccellenze italiane a denominazione di origine tutelate anche in Cina, unico prodotto del Sud a figurare nell’elenco. Avvieremo presto i contatti con le istituzioni cinesi in Italia con l’obiettivo di sviluppare in quest’anno iniziative congiunte, in nome del bufalo”.