Media > Notiziario

ANNO DEL CIBO ITALIANO, LA MOZZARELLA DOP A LAS VEGAS CON IL MAESTRO PIZZAIOLO ENZO COCCIA

19 MARZO 2018

Fresco di nomina da parte del ministero dei beni culturali che lo ha designato tra i 13 esperti che faranno parte del Comitato Tecnico di Coordinamento dell’Anno del Cibo Italiano, Enzo Coccia sarà ambasciatore della vera pizza napoletana artigianale in occasione di “The International Pizza Expo 2018”, la più grande fiera internazionale dedicata alla pizza in grado di riunire professionisti del settore provenienti da tutto il mondo che si terrà a Las Vegas da oggi al 22 marzo. E a Las Vegas arriverà anche la mozzarella di bufala campana Dop, che sarà ingrediente privilegiato delle creazioni del maestro pizzaiolo. Il Consorzio di Tutela infatti sostiene l’impegno di Coccia oltreoceano con una fornitura di prodotto a marchio Dop.

Per la prima volta nella storia di questa importante manifestazione, giunta ormai alla 34 edizione e tradizionalmente dedicata alla pizza cotta al forno, Coccia farà assaggiare nella mattinata di domani e del 21 marzo la sua montanara e la sua pizza fritta, preparazioni popolari della tradizione partenopea alle quali il Pizzajuolo per antonomasia ha saputo ridare lustro e dignità, rinnovandole e rendendole eleganti e profumate, asciutte, leggere e altamente digeribili.

Enzo Coccia sarà anche ambasciatore dell’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani, recentemente dichiarata patrimonio Unesco. La pizza non è, infatti, soltanto una semplice espressione della cultura gastronomica del Bel Paese, ma è un vero e proprio simbolo dell’identità italiana. Coccia sarà accolto dal Console Generale d’Italia a Los Angeles Antonio Verde e parteciperà domani, 20 marzo, a una Master Class serale per gli Chef del Ristorante Bacchanal Buffet dell’Hotel Caesar Palace, il lussuoso hotel casinò situato in una delle zone più esclusive di Las Vegas, per promuovere l’arte dei pizzaioli napoletani, la tradizione culinaria partenopea, l’identità italiana e il profondo legame con il territorio campano di cui la pizza è simbolo.

Il 21 sera preparerà, invece, all’interno del ristorante provvisto di forno a legna il suo “monoprodotto” pizza per i dirigenti dell’Hotel, per le Autorità locali e per la stampa nazionale ed internazionale. Il menu della serata comprenderà una montanarina con Pomodorini del Piennolo DOP e bufala affumicata Dop, una pizza fritta con ricotta, bufala affumicata e salame napoletano e una pizza margherita.

ti è piaciuto l'articolo ?
Galleria Fotografica
Altre Notizie