Prodotto > Confezione

Indicazioni in etichetta
Il formaggio DOP Mozzarella di Bufala Campana, per legge (D.l.vo 109/92, art. 23), deve essere posto in vendita solo se pre-confezionato all'origine (buste termosaldate, vaschette, bicchieri, ecc.).
Confezione
Ogni confezione deve riportare le seguenti indicazioni: - nome completo della denominazione Mozzarella di Bufala Campana; - presenza del logo con aldisotto gli estremi di legge nazionali (D.P.C.M. 10/5/93) e comunitari (Reg. CE n.1107/96), oltre al numero di autorizzazione del caseificio (AUT. CONSORZIO TUTELA N. 000/00/0000).
Come si riconoscono
ATTENZIONE, nel caso la confezione è una busta annodata, deve essere presente, sopra il nodo, un sigillo di garanzia apposto dal produttore. Diversamente, anche il commerciante, può incorrere in sanzioni amministrative. La mozzarella in confezioni senza sigillo può essere facilmente sostituita con una mozzarella non DOP.
Come si riconoscono
ATTENZIONE, l'aggiunta di qualche oliva ed un poco di olio a delle mozzarelle non è equiparabile al "prodotto gastronomico" (circolare Min. Att. Produtt. N.168/2004). Anche in questo caso la vendita è suscettibile di sanzione amministrativa.
Il formaggio non Dop
Tutte le mozzarelle poste in commercio con la confezione riportante la denominazione "Mozzarella di Bufala", "Mozzarella bufalina", ecc., NON sono certificate DOP e sono denominazioni NON consentite per legge. N.B. - Una Mozzarella con 100% latte di bufala, ma non certificata DOP, può essere posta in vendita con la dicitura: "Mozzarella + brand name + di latte di bufala".