Poche calorie con il massimo di nutrienti utili per l’organismo. Sono queste le caratteristiche dei cibi consigliati dai medici per l’alimentazione in età avanzata.

Qualità che la mozzarella di bufala campana DOP possiede tutte, oltre ad avere, come derivato del latte, un ruolo fondamentale nella dieta di questa particolare categoria di persone in particolare per prevenire e trattare una patologia molto diffusa, soprattutto tra le donne: l’osteoporosi.

Questa progressiva perdita di tessuto osseo espone gli anziani a rischi di frattura ed è favorita da un carente apporto di calcio nelle ossa. Cento grammi di mozzarella di bufala campana DOP apportano all’organismo circa trecento mg di calcio, circa il 30% del fabbisogno giornaliero raccomandato dai nutrizionisti.

Il calcio presente nella mozzarella di bufala campana DOP è altamente biodisponibile (ciò significa che è pronto per l’uso dell’organismo) a differenza di quello ad esempio contenuto negli integratori. Inoltre, nella Bufala DOP non sono trascurabili i livelli di vitamina D che modula a livello renale ed intestinale l’assorbimento del calcio stesso per le sue insostituibili funzioni a livello scheletrico. In un unico prodotto quindi, due micronutrienti essenziali per aiutare il buon funzionamento nel tempo delle nostre ossa.

Nella mozzarella di bufala campana DOP è buono anche il contenuto di zinco e di selenio che partecipano al buon funzionamento del sistema immunitario di una persona. Senza dimenticare la vitamina A (retinolo equivalente) e un buon contenuto di vitamina E che è la vitamina che contrasta l’invecchiamento cellulare perché combatte i radicali liberi.

E poi è buona! Quindi la mozzarella di bufala campana DOP è un alimento insostituibile nell’alimentazione in età avanzata.